Layout 1

La pluralità di modi di ‘fare famiglia’ comprende, sempre più, il fenomeno delle coppie miste, riflesso emblematico del carattere plurale e dei mutamenti sociali del nostro Paese. Quando uno dei partner di queste coppie è musulmano esse diventano ancor più un luogo privilegiato in cui osservare l’interazione tra differenze culturali e religiose. Queste coppie sono spesso rappresentate come il paradigma della conflittualità e dell’inconciliabilità.

Basato sulle narrazioni dei membri di alcune di queste coppie miste, il libro Francesco Cerchiaro documenta la geografia delle loro vite: dal formarsi della coppia alle reazioni dei gruppi familiari e del tessuto sociale, dall’interazione quotidiana tra i partner alle sfide della genitorialità. Quale tensione, quale distensione, quale diversità, quale uguaglianza, quale strada tracciano queste storie di vita? Un libro che non può non parlare di amore e di confini (fisici e simbolici), restituendoci quel senso della complessità così come la coppia lo gestisce e lo risolve all’interno del proprio ‘saper vivere’ la differenza.

Breve bio:

Francesco Cerchiaro è dottore di ricerca in Scienze Sociali e assegnista presso il Dipartimento FISPPA dell’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca che spaziano dalla sociologia della famiglia alla sociologia delle religioni e agli studi di genere, sono caratterizzati da un approccio qualitativo focalizzato sulla dimensione del multiculturalismo quotidiano. Ha svolto ricerche anche sul tema dello ius soli e delle seconde generazioni nella scuola del primo ciclo. Alcuni suoi contributi sono stati pubblicati su riviste scientifiche italiane e internazionali come “Quaderni di Sociologia”, “Social Compass” e “Identities”. Nel 2017 è risultato vincitore di una borsa europea Marie Curie con il progetto intitolato “Christian-Muslim families dealing with religious pluralism in everyday family life: Religious reconstruction in religiously mixed marriages” che lo porterà per due anni alla Katholieke Universiteit di Leuven (Belgium).

Altri articoli

“Sono israeliana, il mio ex marito è palestinese: la nostra unione non è mai stata così forte”

In questo momento, nessuno capisce il nostro dolore meglio di quanto facciamo l'un l'altra. Il mio ex marito ed Io ci st...

Leggi di più
“Noi coppia mista e felice oltre le barriere della società”

Sull'edizione di domenica 7 Maggio 2022 dell'Avvenire è uscito un articolo che descrive bene l'importanza del lavoro d...

Leggi di più
Mixed – Progetto fotografico di Mara Scampoli

Il progetto mira a documentare un fenomeno sociale che è legato indissolubilmente a quello dell’immigrazione in quant...

Leggi di più
L’esperienza della genitorialità nella coppia mista.

Non si nasce genitore, lo si diventa. In ogni coppia, l’arrivo di un figlio porta ad una trasformazione di sé stesso ...

Leggi di più